Dalla Lombardia 270mila euro per combattere l’usura per spese legali e sostegno alle vittime

Di questi 270 mila euro, 150mila euro sono destinati all'assistenza legale e consulenza professionale, 120mila euro per il Fondo regionale di prevenzione del fenomeno.

La Giunta di Regine Lombardia su proposta dell’assessore Alessandro Mattinzoli allo Sviluppo Economico e di concerto con l’assessore alla Sicurezza Riccardo Decorato, ha approvato una delibera in sui vengono destinati 270 mila euro per prevenire e contrastare il fenomeno dell’usura.

PRONTO ANCHE UN TAVOLO INTERISTITUZIONALE – Di questi 270 mila euro, 150mila euro sono destinati all’assistenza legale e consulenza professionale, 120mila euro per il Fondo regionale di prevenzione del fenomeno dell’usura e dell’estorsione e di solidarietà alle vittime del reato di usura o di estorsione. Nel testo della delibera è prevista la mappatura delle istituzioni e delle associazioni senza fini di lucro che si occupano di assistenza alle vittime di usura e di estorsione sul territorio lombardo, la costituzione di un Tavolo interistituzionale, la promozione e il coordinamento di iniziative di informazione e prevenzione, gli interventi di formazione e informazione, l’assistenza legale e consulenza professionale, il bando voucher a importo fisso a favore delle MPMI, con sede operativa o legale in Lombardia, per favorire l’accesso agli organismi di conciliazione della crisi. Unioncamere che farà da soggetto attuatore, per velocizzare le procedure.

MATTINZOLI : USURA DISUMANA -“Si tratta di un’iniziativa volta a dare una mano agli imprenditori spesso vittime di organizzazioni criminali”, ha spiegato Mattinzoli. “Un tessuto socio- economico può dirsi sano quando fenomeni malavitosi si estinguono per sempre. Pensare a famiglie e a vite distrutte, perché cadute nelle reti di personaggi spregevoli, è uno dei compiti che come istituzione ci preme da sempre. L’usura è qualcosa di disumano, non è invincibile, ma serve uno sforzo sistematico da parte di tutti. Per questo diventa fondamentale anche la formazione come strumento preventivo: insieme alle associazioni è necessario svolgere quest’attività nei confronti dei commercianti, artigiani e Micro e Pmi”.

DECORATO: IMPORTANTE AIUTO PER USCIRE DA OMBRA – “Sono ancora poche le denunce da parte di chi chiede aiuto per necessità impellente di denaro e non vuole diventare vittima di usura. Questo a testimonianza del fatto che c’è ancora paura di esporsi” spiega Riccardo De Corato assessore alla Sicurezza. “Oggidiamo a queste persone un aiuto importante per uscire dall’ombra della vergogna e della paura; Regione Lombardia , dando seguito alla legge 17 del 2015 , vuole infatti essere al loro fianco riconoscendogli l’assistenza legale e finanziando un fondo di solidarietà”, conclude l’assessore.