La Lombardia lancia un bando per i parchi giochi inclusivi, accessibili ai portatori di handicap

Obiettivo: favorire la socializzazione e l’integrazione dei bambini, anche con disabilità fisiche o sensoriali.

La Lombardi ha lanciato un bando per l’erogazione di contributi per la realizzazione e l’adeguamento di parchi gioco inclusivi pubblici, con l’obiettivo di favorire la socializzazione e l’integrazione dei bambini, anche con disabilità fisiche o sensoriali. Oltre ai parchi aperti al pubblico, gli interventi possono riguardare aree gioco inserite nel contesto di asili nido e scuole per l’infanzia.
I progetti possono essere presentati da Comuni, Unioni di Comuni e Comunità Montane fino a un massimo di 30mila abitanti (popolazione al 01.01.2020, fonte Istat), oltre che da ALER, ASST e Enti Parco; i proponenti devono essere proprietari dell’area oggetto di intervento. Ogni soggetto potrà presentare un solo progetto e non potranno presentare domanda gli enti che hanno beneficiato di contributi su analogo bando 2018.
Il contributo regionale, a fondo perduto, copre fino al 95% della spesa ammessa e non potrà essere inferiore a € 10mila né superiore a € 30mila. La scadenza per la presentazione delle domande è il 31 marzo 2021, attraverso la piattaforma Bandi On Line di Regione Lombardia.