730: cosa possiamo detrarre dalle tasse. Le novità.

Un piccolo vademecum delle maggiori spese che possiamo dedurre dalle imposte dovute allo stato.

Il modello 730 recepisce le novità fiscali relativamente alle detrazioni e deduzioni ai fini Irpef. Sono molte le spese che possono essere detratte. Molte le novità. Tra queste spicca la nuova detrazione del 19% sulle spese per gli alimenti a fini medici. 

Tra le novità presenti con esclusivo riferimento alla compilazione del quadro E:

  •  detrazione del 19% per le spese sanitarie, relativamente alle spese sostenute per l’acquisto di alimenti a fini medici speciali, sono comunque escluse le spese per gli alimenti destinati ai lattanti;
  • è stato aumentato da 564 a 717 euro il limite annuo per studente per le spese di istruzione da indicare con il codice 12 ai righi da E8 a E10;
  •  spese sostenute dagli studenti universitari fuori sede per gli anni d’imposta 2017 e 2018 . Il requisito della distanza è fissato è stato ridotto a 50 chilometri anche nella stessa provincia per gli studenti residenti in zone di montagna o disagiate;
  • è stata introdotta una detrazione irpef del 19%  per acquisti di sussidi l’acquisto e l’uso di strumenti compensativi e sussidi tecnici/informatici necessari all’apprendimento per studenti che soffrono di disturbi dell’apprendimento (DSA), minorenni o maggiorenni, fino al completamento della scuola secondaria di 2° grado
  • è stata estesa la detrazione per le erogazioni liberali a favore degli istituti tecnici superiori La detrazione spetta a condizione che il pagamento venga effettuato con versamento postale o bancario o con carte di debito, carte di credito, carte prepagate, assegni bancari e circolari.

Restano le proroghe in particolare quelle relative alle ristrutturazioni edilizie e al risparmio energetico.

  • la detrazione del 50% per le spese relative a interventi di recupero del patrimonio edilizio;
  • la detrazione del 50% per le spese sostenute per l’acquisto di mobili e di grandi elettrodomestici;
  • la detrazione del 65% per le spese relative agli interventi finalizzati al risparmio energetico degli edifici e tra le spese detraibili anche quelle sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 per interventi di riqualificazione energetica di parti comuni di edifici condominiali che godono della detrazione del 70% o 75%.