Il Fai apre i tesori del nostro territorio il 24 e 25 marzo. Cosa vedere.

Villa Rescalli Bellotti Beretta Villoresi di Busto Garolfo
In questi giorno avrete la possibilità di visitare luoghi incredibili e solitamente inaccessibili, aperti esclusivamente e straordinariamente in questa unica occasione.

Come ogni anno, in occasione dell’avvento della bella stagione, il Fai organizza le Giornate Fai di Primavera! L’appuntamento del 2018 sarà il 24 e il 25 marzo. L’evento, di portata nazionale, rende visitabili luoghi del territorio poco noti, non fruibili al pubblico o degni di maggior attenzione.

Nell’area del Milanese si potrà visitare

  • a Cinisello Balsamo Villa Ghirlanda Silva e il suo parco, primo esempio di giardino all’inglese,
  • l’Abbazia di Viboldone;
  • Cusago e i suoi luoghi simbolo, come il Castello Visconteo, il Mulino (ingresso riservato agli iscritti Fai o a chi si iscrive in loco)
  • la Chiesa di Santa Maria Rossa di Monzoro.
  • Villa Rescalli Bellotti Beretta Villoresi di Busto Garolfo.  Le visite saranno realizzate dalle studentesse della 4F del liceo delle scienze umane Torno di Castano Primo e si svolgeranno nelle seguenti modalità:  Sabato 24 Marzo: dalle ore 9.30 alle ore 17.30 ( ultimo ingresso ore 17 ) – Domenica 25 Marzo: dalle ore 9.30 alle ore 17.30 ( ultimo ingresso ore 17 )

Nel varesotto

  • Casale Litta (Va)Palude Brabbia. Orari di visita Sabato 10:00 – 12:00 – 14:00 – 17:00 – Domenica 10:00 – 17:00. Visite a cura della LIPU che gestisce l’area. Si racccomanda di indossare scarponcini e portare binocolo. La palude Brabbia è una delle zone umide più importanti della provincia di Varese. Villa della Porta Bozzolo (Bene FAI).
  • Gornate Olona (Va), come tradizione, il Monastero di Torba (Bene FAI).
  • Saronno (Va) – Visita all’azienda Illva Saronno Spa. Orari di visita: Sabato 09:30 – 17:30 (ultimo ingresso 17:00) Domenica 09:30 – 17:30 (ultimo ingresso 17:00); visita non consentita ai minorenni se non accompagnati dai genitori.
  • Varese (Va)Cimitero Liberty di Giubiano.  Orari di visita:  Sabato 14:30 – 17:30  – Domenica 10:00 – 17:30. Il principale cimitero di Varese conserva alcune cappelle funerarie in stile Liberty realizzate dall’architetto Giuseppe Sommaruga, autore di numerose importanti opere in questo stile tra cui gli alberghi, le stazioni delle funicolari ed alcune ville al Campo dei Fiori; i visitatori saranno accompagnati dagli  Apprendisti Ciceroni Liceo Classico “E. Cairoli” . Torre di Velate (Bene FAI). Orari di visita:  Sabato 14:30 – 17:30  – Domenica 10:00 – 17:30 In caso di pioggia il bene non sarà visitabile. I visitatori saranno accompagnati dagli Apprendisti Ciceroni Liceo Artistico “A. Frattini” Varese. Per approfondire la conoscenza della torre di Velate e della vicina chiesa di San Cassiano, Chiesetta di San Cassiano.  Orari di apertura Sabato 14:30 – 17:30 – Domenica 10:00 17:30. Antica pensilina del tram (Bene FAI): una testimonianza del Liberty Varesino sulle pendici del Sacro Monte di Varese. Orari di visita: Sabato 14:30 – 17:30, Domenica: 10:30 – 17:30. I visitatori saranno accompagnati dagli Apprendisti Ciceroni Liceo Artistico “A. Frattini” Varese.
  • Vergiate (Va)Antico forno di Cuirone. Orari di visita:  Sabato 14:30 – 17:30  – Domenica 10:00 – 17:30

Le Giornate FAI di primavera sono anche l’occasione per dare il proprio sostegno attraverso l’iscrizione annuale oppure con un contributo facoltativo, preferibilmente da 2 a 5 euro, che verrà richiesto all’accesso di ogni luogo aperto. Indipendentemente dalla visita, poi, chi vuole può dare il proprio supporto anche con un sms solidale al numero 45517, attivo fino al 3 aprile. Per ulteriori dettagli e per l’elenco completo delle 1000 aperture si può consultare il sito www.giornatefai.it. A disposizione anche leapp gratuite FAI per iOs e Android. Parteciperete alle visite e volete condividere la vostra esperienza sui social? Ci sono gli hashtag #giornatefai e #faicambiarelitalia.