La varesotta Elmec premiata per la responsabilità sociale d’impresa

L'azienda di Brunello fra le 8 eccellenze italiane che hanno ricevuto il Soliditas Social Award. Premiata per aver portato la connettività al raduno mondiale di Wikipedia a Esino Lario

C’è anche un’azienda di Brunello, la Elmec, fra le aziende italiane premiate per i propri progetti di sostenibilità nell’ambito dei Sodalitas Social Awards di Fondazione Sodalitas.
Su queste pagine Elmec, Managed Service Provider con oltre 600 dipendenti, è comparsa tante volte: a questa realtà abbiamo dedicato una delle storie della rubrica “Obiettivo intrapresa”; abbiamo seguito il progetto di una delle aziende del gruppo, Elmec Solar, sul solare fotovoltaico (qui, qui, qui e qui), con le iniziative correlate a favore dello sviluppo dell’economia del territorio; e poi abbiamo dato conto dell’ultima impresa di Elmec, fornire la connettività al raduno mondiale di Wikipedia a Esino Lario.
Proprio quest’ultimo progetto, che ha permesso di superare il digital divide di un paesino del lecchese e di farlo conoscere al mondo come eccezionale motore di innovazione, Fondazione Sodalitas  ha premiato Elmec con il Soliditas Social Award 2016.

Queste le motivazioni spiegate da Fondazione Soliditas: “Wikimedia Foundation ha scelto come sede del raduno mondiale di Wikipedia, Wikimania 2016, il piccolo comune montano di Esino Lario (Lecco) per dimostrare che la conoscenza si può “produrre” ovunque. Elmec Informatica, partecipando al progetto ‘Wikipedia Goes Outdoor’, si è proposta di abbattere le barriere del digital divide e di avvicinare la comunità di Esino Lario alle competenze informatiche, consentendo ai partecipanti di sviluppare idee e soluzioni per migliorare Wikipedia. Elmec, in partnership con Eolo, è stata coinvolta nello sviluppo di nuove soluzioni tecnologiche per la gestione dei dati in ambienti virtuali. L’azienda ha prestato la potenza computazionale del suo data center per le applicazioni web e mobile del raduno. Questi interventi hanno generato miglioramenti strutturali e permanenti di connettività e di conoscenza per la popolazione di Lario”.
GUARDA IL VIDEO

 

L’assegnazione del Sodalitas Social Award giunta alla quattordicesima edizione è stata l’occasione per rilanciare il discorso sulla sostenibilità che la Fondazione Sodalitas porta avanti da anni. Si tratta di uno dei più importanti riconoscimenti italiani nel campo della sostenibilità d’impresa e di un’iniziativa che quest’anno è culminata nell’evento ospitato da Borsa Italiana il 30 settembre.

Quest’ultima edizione ha previsto l’assegnazione del Sodalitas Social Award in cinque nuove categorie e ha previsto tre ulteriori premi speciali. L’elenco dei vincitori e delle loro iniziative fornisce uno spaccato importante di quella sostenibilità italiana che la presidente di Fondazione Sodalitas Adriana Spazzoli definisce “la strada da percorrere per cambiare paradigma” e far “emergere quella parte del Paese impegnata con operosità a costruire un futuro migliore”.

Nella categoria “Giovani e futuro” è stato premiato il progetto “ReporTeen School” di Wind che sostiene la rinascita della Città della Scienza di Napoli e ha promosso il primo spazio-laboratorio di giornalismo televisivo e web tv permanente dedicato ai ragazzi.
Nella categoria “Lavoro, pari opportunità e diritti umani” è stata premiata Accenture con il progetto “Job Stations: Smart working per persone con disagio psichico”.
A Iren è andato il premio della categoria “Innovazione sostenibile e processi di produzione”: il progetto della multiutility si chiama “Domani splende il sole” e ha messo insieme 45 comuni in provincia di Reggio Emilia per promuovere la costruzione di impianti fotovoltaici da installare sugli edifici pubblici.
Cauto Cantiere Autolimitazione Cooperativa Sociale ha puntato sul recupero e la distribuzione ai più poveri dei prodotti alimentari invenduti con il progetto “Dispensa sociale” (premiato nella categoria “Innovazione sostenibile, consumi e stili di vita”).
Lo studio internazionale DLA Piper ha sviluppato in Italia il progetto per l’implementazione dei diritti dei migranti “Upholding the rights of asylum seekers” (premio “Comunità, territorio e qualità della vita”).

Gli altri tre premi speciali sono stati assegnati a Lucart con il progetto “Dal Tetra Pak all’economia circolare nel tissue”, a Geox con “Geox for Valemour” e a Elmec Informatica con “Wikipedia Goes Outdoor”.

Al Sodalitas Social Award hanno partecipato negli anni più di 2.000 imprese con oltre 2.300 progetti.