Vanzaghello comune senza slot, premiati gli esercenti responsabili

Sconto del 20% sulla tassa rifiuti per i locali senza macchinette e incentivo di 500 euro per chi le dismette. La lotta al gioco d'azzardo fa sì che in paese non sia aperta nemmeno una sala slot

Vanzaghello è uno dei paesi della nostra zona che più si stanno impegnando contro il gioco d’azzardo, per arginare la diffusione delle ludopatie.

Negli scorsi mesi l’amministrazione ha agito attraverso delibere e regolamenti per limitare quella che da noi sta assumendo i contorni di una piaga sociale. Ha quindi aderito al manifesto dei sindaci contro il gioco d’azzardo, vietato nel PGT l’apertura di sale slot vicino a edifici “sensibili” (scuole, chiese, oratori, ambulatori medici) e limitato le pubblicità sul territorio comunale.

Adesso agisce per incentivare i comportamenti responsabili degli esercenti. Per questo è stato deciso uno sconto del 20% sulla tassa rifiuti per i locali pubblici che non installano le macchinette, oltre a un incentivo di 500 euro (sempre in forma di rimborso sulla tassa rifiuti) per coloro che le dismettono. Un aiuto concreto per chi, nel proprio bar, sceglie di alimentare un’unica dipendenza: quella dal buon caffè.