Legnano prepara l’album di famiglia. Con il contributo di tutti

La foto utilizzata per la locandina dell'iniziativa
L'iniziativa "Album di famiglia - La fotografia, la memoria e il territorio" mira a raccogliere, catalogare e rendere fruibili le immagini che raccontano la storia della città. Le foto si possono consegnare in biblioteca

Cresce a Legnano la passione per la fotografia, unita alla voglia di riscoprire memoria e identità del territorio. Lo testimoniano non solo il fiorire di mostre e corsi di fotografia in città, ma anche i tanti momenti “amarcord” che scaturiscono dalle fotografie postate sui social network, da parte di utenti di gruppi come “Sei di Legnano se…”, “Legnano in bianco e nero” o “Legnano fotografie amatoriali“.
Ora l’Amministrazione legnanese lancia una nuova iniziativa chiamata Album di famiglia – La fotografia, la memoria e il territorio, presentata ufficialmente nei giorni scorsi a Palazzo Leone da Perego.

Grazie alla collaborazione tra l’Assessorato alla Cultura del Comune di Legnano e l’Afi – Archivio Fotografico Italiano prende forma un’idea ambiziosa: quella di raccogliere, catalogare e rendere fruibile un patrimonio di immagini, private e pubbliche, capaci di ricostruire il tessuto sociale dei decenni passati.

Inizia la grande operazione di recupero della nostra memoria, per far affiorare tradizioni, costumi, relazioni sociali e famigliari, momenti di lavoro e tempo libero che hanno scandito gli ultimi 100 anni di vita a Legnano.
Come? Riscoprendo le vecchie foto nascoste in album ormai relegati in fondo ai cassetti, immagini che racchiudono affetti, nostalgie, momenti di vita quotidiana, sentimenti, ricordi latenti, angoli dimenticati della città.

Attraverso questa affascinante e imprevedibile ricerca si vuole affermare il concetto di “legnanesità”, riscoprendo gli stili di vita dei vari periodi, i modi di svagarsi e di muoversi, lo spirito innovativo imprenditoriale, le atmosfere paesaggistiche, il Fiume Olona, il paesaggio urbano, in un percorso antologizzato e di studio dell’epoca.

L’Assessorato alla Cultura e l’Afi coinvolgono tutti i cittadini nella raccolta delle immagini ritrovate: gli specialisti le riprodurranno per essere utilizzate in mostre e pubblicazioni, e saranno anche in un sito web specifico, che nel tempo assumerà una connotazione fondamentale per la storia del territorio, ripartito per fondi nominali attribuiti ai donatori, che saranno ogni volta citati.

Alla fine dei lavori di progettazione e scansione delle immagini, le foto verranno restituite al prestatore.

Una prima esposizione delle immagini raccolte è in programma il prossimo autunno nell’ambito dell’iniziativa Me car Legnan.

Gli organizzatori ringraziano anticipatamente per la collaborazione tutti coloro che vorranno sostenere il progetto, contribuendo ad arricchire culturalmente la città e la sua storia e al Gruppo Fotografico Famiglia Legnanese che fin da subito ha manifestato il sostegno all’iniziativa.

Per procedere alla prima scansione e selezione delle fotografie si pregano i prestatori di consegnare le immagini entro fine settembre.

 alb22

 

Per maggiori informazioni:

→ASSESSORATO ALLA CULTURA
Ufficio Cultura T 0331.545726 – 0331.456489
→Afi – ARCHIVIO FOTOGRAFICO ITALIANO
e-mail: afi.foto.it@gmail.com – T 347 5902640
solo per dettagli tecnici relativi a formati, risoluzione file, scansioni e tempi di produzione.

Per consegna immagini, da riprodurre:
BIBLIOTECA CIVICA AUGUSTO MARINONI – Via Cavour, 3 -20025 Legnano
T. 0331/547370 Fax 0331/471343 – e-mail: biblioteca.legnano@csbno.net
Orario di apertura: lunedì 14.00/18.50 (mattino chiuso) martedì-mercoledì-giovedì venerdì 9.30/18.50
sabato 9,30/18.

Il modulo per la consegna si può scaricare qui.