L’Abi scrive alla Consob: “trasparenza semplice” sui prodotti finanziari

Adottare le informative studiate dall'UE: sintesi, termini italiani e moduli di colori diversi per identificare a colpo d'occhio il tipo di prodotto

Il presidente e il direttore generale dell’Associazione bancaria italiana hanno scritto al Presidente della Consob, Giuseppe Vegas, per favorire l’adozione in Italia del modello semplificato di informativa precontrattuale ai risparmiatori studiato dall’Unione Europea. Ecco uno stralcio della lettera:

L’Associazione bancaria italiana è fortemente convinta che occorre urgentemente la semplificazione dei prospetti informativi relativi alla compravendita dei prodotti finanziari.
Siamo, infatti, ben convinti che essi siano troppo complessi, sia per linguaggio, sia per dimensione che condensano decenni di normative che sono state decise dalle competenti autorità nazionali ed europee che, di volta in volta, si sono trovate a reagire a mutate esigenze e a nuove fattispecie.
Il lavoro delle banche non viene certo facilitato dalle complessità dei tuttora vigenti prospetti informativi che le banche debbono compilare in quelle forme per non subire le sanzioni dalle autorità.
Siamo convinti della necessità di adozione in Italia al più presto del modello semplificato di informativa precontrattuale ai risparmiatori studiato dall’Unione europea.
(…)
Occorre, infatti, che la clientela venga semplicemente fornita di semplici ed inequivoche informazioni sui distinti singoli prodotti. In proposito riteniamo che, oltre alla semplicità di linguaggio sempre e solo italiano ed alla sintesi delle informazioni, occorra anche distinguere i moduli dei singoli prodotti d’investimento pure per colori diversi per tipologie giuridiche di prodotto per evitare ogni rischio di equivoco.
Insomma, ad ogni prodotto d’investimento finanziario deve corrispondere una trasparente e semplice sintesi stampata rispettivamente su fogli dei colori che corrispondano alle specifiche tipologie dei differenti prodotti.
Quindi le obbligazioni subordinate dovranno essere compravendute su moduli anche di colore diverso da quelli delle obbligazioni ordinarie, dei certificati di deposito, dei prodotti assicurativi, delle azioni, ecc..
Con queste innovazioni la “trasparenza semplice” potrebbe concretizzarsi in poche settimane.
Il 17 febbraio l’Abi riunirà il proprio Comitato esecutivo, incontro cui parteciperà anche Vegas, per riflettere su come promuovere la semplificazione dei prospetti informativi.