“La finanza speculativa ha confuso il fine con il mezzo. Per noi del credito cooperativo la finanza è un mezzo che serve alle imprese e alle famiglie”

speculazione speculation
"Questa è una questione etica della quale ci dobbiamo occupare"

 «Non ce l’ho con la finanza, ma la finanza speculativa ha confuso il fine con il mezzo. Per noi del credito cooperativo la finanza è un mezzo che serve alle imprese e alle famiglie. Quando la finanza pensa di andare da sola combina dei disastri: questa è una questione etica della quale ci dobbiamo occupare», ha detto Gian Luca Galletti, ex ministro all’Ambiente, Presidente UCID, Unione Cristiana Imprenditori Dirigenti e Presidente di Emil Banca alla 5ª edizione Festival dell’Economia Civile a Firenze nel panel “La giustizia intergenerazionale in una società aperta”.

Sul ricambio generazionale, soprattutto tenendo conto della rapidità dell’evoluzione tecnologica, Galletti ha osservato: «La politica deve capire che il ricambio tra generazioni è uno degli elementi che può far entrare i giovani nei luoghi dove si prendono le decisioni che li riguardano». A proposito della domanda di welfare delle famiglie, Galletti ha detto: «Oggi abbiamo bisogno di spesa pubblica a sostegno del welfare, è questo che le famiglie chiedono. Non sono a favore dei nidi gratis a tutti, perché è un costo per i Comuni: chi può se lo paga, agli altri va garantito. Inoltre è un modello inventato 50 anni fa, è vecchio e costa troppo: dobbiamo trovare nuove forme e le possiamo trovare facendo squadra fra pubblico e privato, attraverso la co-progettazione che nel welfare è fondamentale per fare innovazione sociale».

0 replies on ““La finanza speculativa ha confuso il fine con il mezzo. Per noi del credito cooperativo la finanza è un mezzo che serve alle imprese e alle famiglie””