Sei appuntamenti in settimana grazie anche alle Bcc (8 – 9 settembre)

Si parte da Como per arrivare a Vicenza, Castel Bolognese, Fano, Taranto e Montecchio Maggiore.

Le Bcc si impegnano per fare in modo che la vita culturale continui. Reinvestono una parte degli utili sul territorio. Così paesi e città restano vivi. Ecco sei appuntamenti realizzati anche grazie al contributo delle Bcc in tutta Italia. Si parte da Como per arrivare a Vicenza, Castel Bolognese, Fano, Taranto e Montecchio Maggiore.

Seconda settimana per la Fiera del libro di Como

La Fiera del Libro di Como è la più antica d’Italia ed arriva quest’anno alla sua settantesima edizione: 70 eventi e 20mila libri in piazza Cavour. All’inaugurazione presente anche il presidente della BCC di Cantù Angelo Porro.

Centrale fin dal primo giorno è stato, poi, l’approfondimento di diverse espressioni artistiche e culturali come la fotografia, il cinema, la poesia e l’illustrazione e l’incontro con le altre culture del mondo.

La fiera chiuderà l’11 settembre.

 8 settembre – Vicenza in Festival

Si annunciano risate a Vicenza in Festival con l’arrivo del nuovo show di Enrico Brignano. Giovedì 8 settembre alle 21, nel giorno della Festa dei Oto, in Piazza dei Signori, il comico romano presenta“Ma…diamoci del tu”, spettacolo organizzato da DuePunti Eventi in collaborazione con il Comune di Vicenza.

“Darsi del tu oggi è ormai la prassi, mentre il lei” sembra qualcosa di arcaico e formale – racconta Enrico Brignano presentando lo spettacolo – Per dire, quando ti chiamano dal call center per discutere che so, la tariffa telefonica, oppure per proporti di investire l’eredità di “pora nonna” in cripto valute, usano il “lei”, probabilmente per renderti più difficile il mandarli a quel paese.  Il “lei” è burocratico, lo si usa con le forze dell’ordine o al comune, ma del resto il “tu” che lo sta sostituendo è vuoto, non porta con sé quella confidenza vera, quella familiarità che intendo io. Ultimamente poi, dopo la pandemia che ha acuito le distanze, il “tu” è diventato ancora più un fatto di forma, ma non di sostanza. E siccome io sono un uomo di sostanza – si dovrebbe capire già solo guardandomi – vorrei recuperare quel “tu” che ci siamo persi per strada. E ci aggiungo pure quel ”ma” che resetta tutto, che azzera le distanze, che siano sociali, economiche o d’età. L’età… ultimamente ho notato che per colpa della mia età sempre più persone tendono a darmi del lei, un lei che è doloroso come una fitta della sciatica, che è più fastidioso e irritante di quando mi scopro a tirarmi su dal divano esclamando: “hoplà”. Mi sa che all’espressione “giovane comico romano” devo cominciare a togliere il “giovane”. Non che rinneghi la mia età, quella ci sta e bisogna tenersela; anzi, mi rende più autorevole. Sembra quasi che le cose che dico siano attendibili! Però, quando parlo alla gente, io voglio darle del “tu” , mi voglio prendere una certa confidenza per raccontare in modo intimo le insidie del mondo, dalla tecnologia, utile ma infida, alle varie crisi economiche, ecologiche e sanitarie. Avrei pure un paio di notazioni da fare sull’amore e sul sesso, sui rapporti personali e sociali, su certe stranezze di questi tempi… ebbene sì, “c’ho tanto da parla”. E qualche volta anche da lamentarmi. “Ma lei Brignano non sa che lamentarsi è tipico delle persone anziane?”; “Certo che lo so. Ma lei, coso… mi dia del tu!”.

Main sponsor del festival Banca delle Terre Venete.

Inizio spettacoli ore 21.

8 settembre – Castel Bolognese – Musica e danza nei mulini storici dell’Emilia Romagna

Giovedì 8 settembre 2022 per il Dodicesimo appuntamento con macinare cultura, la rassegna di teatro, musica e danza nei mulini storici dell’Emilia Romagna: dalle 19 al Mulino Scodellino, via Canale 7 a Castel Bolognese va in scena lo spettacolo teatrale «Sandokan (o la fine dell’avventura)» tratto da Le tigri di Mompracem di Emilio Salgari, produzione I sacchi di sabbia. In una cucina quattro personaggi iniziano a vivere le gesta del pirata malese. Perno dell’azione è l’ortaggio: carote-soldatini, sedani-foresta, patate-bombe…
Macinare Cultura – Festival dei Mulini Storici dell’Emilia Romagna è un progetto organizzato da ATER Fondazione in collaborazione con AIAMS-Associazione Italiana Amici Mulini Storici Emilia-Romagna e con il contributo di La BCC ravennate forlivese e imolese ed Emil Banca Credito Cooperativo.

9 settembre – Parte la ventesima edizione di BrodettoFest a Fano

La 20° edizione alzerà il sipario venerdì 9 settembre, alle ore 19 e darà il via a incontri, degustazioni, cooking show con grandi nomi dello spettacolo e chef che hanno fatto la storia della cucina italiana, laboratori per i bambini dedicati alla conoscenza del cibo di qualità e alla scoperta del mare.

BrodettoFest è organizzato da Confesercenti Pesaro e Urbino e Comune di Fano, con il contributo della Regione Marche, del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca, Camera di Commercio delle Marche, Coldiretti e Legambiente. L’evento è reso possibile grazie al sostegno di: Bcc di Fano, Profilglass, Conad, Banco Marchigiano, Gls. La manifestazione è in collaborazione con Ami Spa, Fano Città delle bambine e dei bambini.

9 settembre  parte la terza edizione di MediTa a Taranto

Il pop e la musica contemporanea incontrano il virtuosismo di ottoni e archi, simulando il mélange di popoli che si affacciano sul “lago d’Europa”.

Ad aprire la kermesse sarà, venerdì 9 settembre, l’esibizione di Achille Lauro, il camaleontico cantante veronese che abbiamo già da qualche anno imparato ad apprezzare, anche sul palco di Sanremo. Un artista a tutto tondo, che riesce a fondere la sua voce suadente a una presenza scenica sopra le righe. Da canzoni come “Rolls Royce” e “Me ne frego” la poetica di un cantautore capace di stupire ed eccitare, ma che sa far riflettere ed emozionare con testi come “Marilù” e “16 marzo”.

Alla conferenza stampa di presentazione ha partecipato Paolo Pro (Banca BCC)

9 settembre – Festa della tegolina cornetta a Montecchio Maggiore

Torna il tradizionale appuntamento con la festa della Tegolina cornetta De.Co di Montecchio Maggiore. Venerdì 2 e 9 settembre nel cortile del Municipio dalle 9 alle 12.30 ci sarà il consueto mercato con la distribuzione della cartolina artistica realizzata dal professor Galliano Rosset, autore vicentino noto per le sue litografie.

Quest’anno, alle tegoline cornette De.Co (prodotto locale che ha ottenuto il riconoscimento Denominazione Comunale) si aggiunge anche la tagliata di manzo, con la collaborazione dell’Antica Macelleria Peretti di Montecchio Maggiore e del consorzio Le Macellerie del Gusto.

La manifestazione con il patrocinio del Comune di Montecchio Maggiore e di Vicenza è – Consorzio turistico – è organizzata con l’associazione Amici della Città di Montecchio. Sostengono l’iniziativa: farmacia Ceccato di Montecchio Maggiore, Bar Roma di Montecchio Maggiore, SfruttaC di Alte Ceccato, Jyonne Srl di Castelgomberto, Vini Iseldo Maule di Gambellara, Az. Agricola Ca’ Nova di Brendola, BCC Vicentino di Pojana Maggiore.