“Alimentare la mobilitazione della liquidità in direzione degli investimenti produttivi”, Confcommercio

“C'è necessità di misure di finanza d’emergenza e di moratorie a sostegno delle imprese”, Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio

Carlo Sangalli, Presidente di Confcommercio lancia un invito alla realtà, verso l’economia reale e l’aiuto concreto alle imprese.

“Occorre una riduzione della pressione fiscale a carico degli investimenti stabili e non speculativi allo scopo di irrobustire il ‘circuito virtuoso’ della mobilitazione della liquidità in direzione degli investimenti produttivi. C’è l’esigenza che si fronteggino i rischi di crescita dei crediti deteriorati e delle crisi d’impresa attivando, a sostegno delle imprese, misure di finanza d’emergenza per l’allungamento dei prestiti in essere e reintroducendo moratorie

“La relazione illustrata dal Presidente Patuelli all’Assemblea dell’ABI sottolinea la necessità che, in uno scenario caratterizzato dal ritorno dell’inflazione e da rischi di rallentamento economico, vengano messe in campo ‘prolungate misure europee e nazionali di resilienza’ che agiscano a favore tanto dello sviluppo sostenibile e dell’occupazione, quanto della riduzione del debito pubblico”:

Giuste poi  – prosegue Sangalli – le sollecitazioni del Presidente Patuelli ad un nuovo patto europeo in cui il perseguimento della crescita fondi la stabilità e al non irrigidimento delle regole di Basilea in un tempo caratterizzato da una pandemia ancora non conclusa e dal ritorno di un teatro di guerra in Europa”.