Duecento studenti di 10 Istituti della provincia di Varese hanno presentato la loro idea di impresa

i vincitori della "tua idea di impresa". ISIS Valceresio di Bisuschio
Hanno partecipato alla competizione promossa a livello locale dal Gruppo Giovani Imprenditori di Univa per diffondere la cultura d’impresa nelle scuole

Le idee portate all’attenzione degli industriali sono state tante. Sul podio tre idee di impresa vincenti. Il progetto “Beeobaby” dell’ISIS Valceresio di Bisuschio, la cui dirigente è Carmen Sferlazza, ha ottenuto 110 voti. Nel video realizzato dai vincitori lo slogan è: “Il cibo che possiedi è il benessere in cui credi”. L’idea d’impresa è quella di dar vita ad un ciclo produttivo di prodotti alimentari completamente sostenibile: dall’utilizzo di materie prime fino al sistema logistico di distribuzione. “Pet Love at Home”ha ottenuto 108 voti. I giovani startupper sono partiti dal concetto di ‘Pet Therapy’ e hanno creato un’applicazione per cellulare in grado di aiutare le persone ad affrontare problemi psicologici, disabilità o situazioni difficili in modo comodo ed economico. “Book, share and took” ha ottenuto 106 voti. I ragazzi hanno proposto un’applicazione per vendere oppure acquistare libri usati a prezzi moderati.

Quest’anno sono stati coinvolti 200 studenti di 10 Istituti del territorio per 17 progetti realizzati. Le scuole che hanno partecipato sono: Isis Valceresio di Bisuschio, Istituto Enrico Fermi di Castellanza, ITE-LL Gadda Rosselli di Gallarate, ISIS Keynes di Gazzada Schianno, ISIS Città di Luino – C. Volontè, Istituto Prealpi di Saronno, ITCS G. Zappa di Saronno, Istituto Ludovico Geymonat di Tradate, ITET Daverio Casula Nervi di Varese, Liceo Scientifico Statale G. Ferraris di Varese.

Ad aggiudicarsi la medaglia d’oro della fase provinciale della dodicesima edizione del Progetto formativo nazionale Latuaideadimpresa, finalizzato alla diffusione della cultura d’impresa tra le giovani generazioni, è stata la classe 4E RIM dell’ISIS Valceresio di Bisuschio con il progetto “Beeobaby”. I nomi dei ragazzi premiati, supportati dai docenti Ennio Fanciullo, Enza Squadrito e Cristina Paris, sono: Digirolamo Letizia, Fazio Alberto, Garetto Elena, Rubino Cristian, Pradelli Simone, Zanzi Eleonora, Zuanon Erica. La medaglia d’argento è stata consegnata alla classe 4A AFM dell’ITE-LL Gadda Rosselli di Gallarate con il progetto “Pet Love at Home”, mentre la medaglia di bronzo è stata vinta dalla classe 4A SIA dell’ISIS J.M. Keynes di Gazzada Schianno con il progetto “Book, share and took”. Questo il podio del concorso di idee imprenditoriali che si tiene sia a livello locale attraverso la promozione da parte delGruppo Giovani Imprenditori dell’Unione degli Industriali della Provincia di Varese, sia a livello nazionale, con il supporto di Sistemi Formativi di Confindustria e Università Luiss Guido Carli, e rivolto agli studenti degli ultimi tre anni delle scuole secondarie superiori di secondo grado.

“Siamo orgogliosi di promuovere questa iniziativa con le scuole della provincia di Varese – dichiara Giorgia Munari, Presidente del Gruppo Giovani Imprenditori di Univa -. È importante stimolare le idee di giovani ragazze e ragazzi. Con la realizzazione dei lavori, gli studenti si sono messi alla prova dimostrando non solo di saper essere innovativi, proponendo soluzioni moderne, ma anche di avere a cuore il tema della sostenibilità, sia sociale, sia ambientale, sia economica. Tutti e tre i lavori che si sono aggiudicati il podio, infatti, hanno saputo raccontare in maniera semplice e con esempi concreti argomenti di grande attualità che guidano, sempre di più, le imprese nelle loro scelte strategiche e di business. I ragazzi saliti sul podio hanno dimostrato tutto il loro spirito imprenditoriale, sapendolo pienamente declinare nella forma più avanzata di responsabilità sociale d’impresa”.

Fattibilità economica, innovazione, sostenibilità ambientale, valorizzazione delle risorse umane, scalabilità e comunicazione: questi i criteri di valutazione dei lavori. I ragazzi si sono suddivisi in gruppo, ciascuno composto da circa 10 studenti. Prima si sono confrontati con giovani imprenditori tutor attraverso incontri di orientamento sia in classe che on line e successivamente si sono improvvisati startupper, sviluppando un’idea d’impresa che è stata sintetizzata, con l’aiuto dei docenti, in un business plan online in lingua italiana.  Come fase finale del lavoro, gli studenti hanno prodotto un video spot in inglese per riassumere l’idea d’impresa.

I primi tre progetti del territorio che sono arrivati in finale alla fase provinciale parteciperanno alla premiazione in occasione dell’Assemblea Annuale del Gruppo Giovani Imprenditori e il primo classificato parteciperà alla competizione nazionale in programma giovedì 7 aprile in occasione del Festival dei Giovani che si terrà a Gaeta.