La formula Bcc esportata in Congo per aiutare 5mila cooperativa agricole

Questo progetto è il risultato di un percorso comune fatto in tanti anni di iniziative condivise in Togo per lo sviluppo di un sistema di credito rurale finalizzato allo sviluppo agricolo e dei sistemi alimentari. 

Sono oltre 100mila le persone coinvolte nel progetto, socie di 5mila cooperative in Congo. La solidarietà delle Bcc non si ferma ai confini nazionali. Federcasse apre un Punto di rappresentanza a Lomé, grazie al programma “Sviluppare ed integrare le catene del valore nell’agricoltura togolese  tramite lo strumento delle cooperative”.

 Il Programma, promosso e progettato dalla Coalizione in partenariato con soggetti pubblici e privati togolesi, consentirà la riqualificazione imprenditoriale di circa 5 mila cooperative togolesi con una base sociale complessiva di circa 100 mila soci. Il Programma punterà a rafforzare le capacità e le tecniche produttive, le competenze manageriali, l’incremento della produttività e della capacità di creare lavoro a giovani e donne, da sempre fra le categorie sociali più fragili. 

Federcasse, Coopermondo e Fondazione Aurora esprimono soddisfazione per l’apertura di un Punto di rappresentanza a Lomé da parte della Coalizione Cooperativa Italiana per il Togo, di cui sono membri. La Coalizione è il risultato di un percorso comune fatto in tanti anni di iniziative condivise in Togo per lo sviluppo di un sistema di credito rurale finalizzato allo sviluppo agricolo e dei sistemi alimentari. 

Nel corso di una Conferenza stampa tenutasi a Lomé in presenza della Responsabile dei programmi “Settore privato” della Delegazione permanente dell’Unione Europea a Lomé, di rappresentanti delle organizzazioni partner, della società civile e delle Istituzioni pubbliche locali, la Coalizione ha annunciato, attraverso il suo Rappresentante Fabrizio Giovanelli, l’inizio di una nuova fase del lavoro di cooperazione caratterizzato da ulteriore prossimità con i partner locali, dialogo e confronto quotidiani con le Autorità governative. L’Ambasciatore dell’Italia ad Accra (Ghana) e con competenza sul Togo, preventivamente informato dell’iniziativa, si è complimentato con la Coalizione. Seguirà con interesse gli sviluppi dell’azione intrapresa. 

Chi sono i soggetti italiani promotori dell’iniziativa

  •  Coopermondo è la ONG di Confcooperative, la Confederazione delle Cooperative Italiane. Costituita nel 2007 come Associazione Internazionale per la Cooperazione allo Sviluppo, nel 2015 ha ottenuto il riconoscimento ufficiale di Organizzazione Non Governativa (ONG) dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale. 
  • Federcasse è l’associazione nazionale di rappresentanza delle 240 Banche di Credito Cooperativo, Casse Raiffeisen e Casse Rurali italiane. Tra i suoi progetti internazionali, anche il progetto “Microfinanza Campesina” in Ecuador e la partecipazione al programma “Start Up Palestine – Strumenti finanziari ed Assistenza Tecnica per promuovere l’occupazione e la generazione di reddito”, promosso dalla Cooperazione italiana allo sviluppo in Palestina. 
  • Fondazione Aurora è una organizzazione non profit impegnata nella promozione dello scaling up d’imprese africane con capacità innovative e relazioni territoriali. Nel quadro delle Agende UN 2030 e AU 2063 affianca giovani africani nel consolidamento di iniziative di imprenditorialità ad impatto sociale puntando al loro ingresso nella catena di valore globale