Reddito di emergenza: arriva la proroga per la presentazione delle domande

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, tenuto conto della necessità di garantire un più ampio accesso al Reddito di Emergenza ha autorizzato una proroga.

Si tratta di una misura di sostegno a chi è in difficoltà. Il Reddito di Emergenza spetta alle famiglie che non hanno altri sussidi. La domanda per avere

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, tenuto conto della necessità di garantire un più ampio accesso al Reddito di Emergenza di cui all’articolo 12 del D.L. 22 marzo 2021, n. 41, il cui termine perentorio di presentazione era stato fissato al 30 aprile 2021, ha autorizzato il differimento del termine di presentazione delle domande al 31 maggio 2021 con nota protocollo numero 0003478.23-04-2021.

Requisiti per accedere al Reddito di Emergenza

  • Essere residenti in Italia, con riferimento al componente richiedente il beneficio
  • Avere un Isee inferiore a 15.000 euro
  • Reddito familiare degli ultimi due mesi inferiore alla cifra erogata con il Rem
  • Non possedere un patrimonio mobiliare (e conti correnti o simili) familiare con riferimento all’anno 2019 inferiore a una soglia di euro 10.000, accresciuta di euro 5.000 per ogni componente successivo al primo e fino ad un massimo di euro 20.000; il massimale è incrementato di 5.000 euro in caso di presenza nel nucleo familiare di un componente in condizione di disabilità grave o di non autosufficienza come definite ai fini dell’Indicatore della Situazione Economica

La domanda può essere presentata:

  • online, sul sito dell’Inps, attraverso il servizio dedicato, autenticandosi con le proprie credenziali;
  • tramite i servizi offerti dai CAF e dai Patronati.