A chi spetta il nuovo bonus affitti

L'agevolazione viene prorogata, ma si restringe la platea dei beneficiari

Il decreto Ristori dà la possibilità di usufruire del credito d’imposta sui canoni di ottobre, novembre e dicembre. Ma riduce la platea dei beneficiari: l’agevolazione, sottolinea laleggepertutti.it, sarà riservata solo a chi rientra nei settori colpiti dalle nuove chiusure decise dal Governo nella seconda ondata dell’emergenza Covid in base ai rispettivi codici Ateco.

Bonus affitti prorogato fino a fine anno, quindi, ma non per tutti i titolari di attività commerciali.

La buona notizia, oltre al fatto della proroga, è che per accedere al bonus non c’è più il requisito di essere un soggetto “esercente attività d’impresa, arte o professione, con ricavi o compensi non superiori a 5 milioni di euro nel 2019”. Significa che l’agevolazione sui canoni di affitto è fruibile, come recita il decreto Ristori, “indipendentemente dal volume di ricavi e compensi registrato nel periodo d’imposta precedente”. Sarà sufficiente svolgere l’attività di uno dei codici Ateco indicati nel decreto.