Basilica di San Magno a Legnano: 150mila euro dalla Regione per il restauro della facciata

Il progetto, già avviato, ha un costo complessivo di circa 517mila euro. Sono stati 28 i progetti ammessi al finanziamento.

La parrocchia di San Magno a Legnano è arrivata ottava nella classifica della Regione Lombardia per i beni culturali appartenenti ad enti ecclesiastici che riceveranno un finanziamento per il restauro conservativo.

La chiesa di San Magno otterrà tutto quello che ha richiesto: 150mila euro per il restauro della facciata e di tutte le parti esterne della basilica. Il progetto, già avviato, ha un costo complessivo di circa 517mila euro e ridarà splendore alla chiesa.

Il restauro di San Magno è uno dei 28 progetti ammessi e finanziati dalla Regione, unico progetto dell’Alto Milanese.

In origine l’esterno di San Magno era di mattoni a vista con decorazioni in terracotta. La chiesa subì alcune modifiche nel Seicento ad opera di Francesco Maria Richini. Ma l’aspetto cambiò ancora per interventi di restauro all’inizio del Novecento. Infatti, nel 1914, venne modificato l’esterno della Basilica, con il prolungamento di una campata dell’atrio d’ingresso. Sulla facciata sopra l’ingresso centrale si legge la scritta “VENITE EGO REFICIAM VOS”.

Le tre artistiche porte in bronzo, opera dello scultore bergamasco Franco Dotti, sono del 1976 in ricordo dell’ottavo centenario della battaglia di Legnano. Le varie formelle rappresentano una sintesi ideale della storia e delle virtù della gente legnanese.