Sicurezza delle imprese: contributi a fondo perduto fino al 65% dall’Inail

Aperto il bando per i contributi a fondo perduto per migliorare le condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. Finanziato anche lo smaltimento dell'amianto.

L’obbiettivo di questo bando è sostenere le imprese per migliorare i livelli di salute e sicurezza nei posti di lavoro con progetti di investimento e l’adozione di nuovi modelli organizzativi. Il bando prevede contributi al 65 % a fondo perduto. Importo Minimo 5’000,00 euro Massimo 130’000,00 euro. Per i progetti Settore Pesca e Tessile, pelle e calzature Importo Minimo 2’000,00  euro Massimo 50’000,00 euro Per Settore Agricolo: Importo Minimo 2’000,00  euro Massimo 50’000,00 euro. Fondo perduto del 50% per i giovani agricoltori e del 40% per i rimanenti

Cinque gli assi di finanziamento, con differenti destinatari e massimali. Finanziamenti a fondo perduto in conto capitale:

  • Asse 1 Generalista 182.308.344 euro (Asse.1.1 180.308.344 euro progetti di investimento e Asse 1.2 2.000.000 euro adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale); destinato a sono imprese anche individuali escluse micro e piccole imprese Pesca, Tessile-Confezione- Articoli in pelle e calzature; produzione agricola primaria.
  • Asse 2 Tematica 45.000.000 riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi (MMC); destinato a imprese, enti del Terzo settore in possesso dei requisiti di cui all’Avviso pubblico ISI 2018. Escluse micro e piccole imprese Pesca, Tessile-Confezione- Articoli in pelle e calzature; produzione agricola primaria.
  • Asse 3 Amianto 97.417.862 euro bonifica materiali amianto, destinato alle imprese, escluse micro e piccole produzione primaria prodotti agricoli.

Per i citati tre gruppi massimale di 130.000 euro, 5.000 finanziamento minimo. 65% delle spese. Nessun limite di spesa per aziende fino a 50 dipendenti in caso di progetti di adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale.

  • Asse 4 Micro e Piccole imprese specifici settori di attività 10.000.000 di euro. Limiti 2.000 e 50.000 euro, 65% delle spese. Destinato a micro e piccole imprese Pesca, Tessile-Confezione-Articoli in pelle e calzature.
  • Asse 5 Agricoltura 35.000.000 per produzione primaria (30.000.000 tutte le imprese, 5.000.000 giovani agricoltori). Limiti 1.000 e 60.000 euro. 40% delle spese primo gruppo, 50% gruppo giovani agricoltori.Destinato a imprese iscritte nella sezione speciale del Registro delle imprese o all’Albo delle società cooperative di lavoro agricolo; imprenditori agricoli: individuale, società, società cooperativa. Asse 5.2 con giovani agricoltori.

Domande

L’invio delle domande sarà online tramite codice identificativo e assegnazione delle risorse in base all’ordine cronologico di arrivo delle richieste. La compilazione della domanda sarà possibile dall’11 aprile 2019 alle ore 18.00 del 30 maggio 2019. Dal 6 giugno download del codice identificativo. Date e orari per l’invio comunicati a partire dal 6 giugno. Gli elenchi provvisori con domande in posizione utile per ammissibilità o provvisoriamente non ammissibili verranno pubblicati entro 14 giorni dall’invio.