Donata un’importante collezione sul mondo del ciclismo a Parabiago

Giuseppe Saronni diventa campione del mondo il 5 settembre 1982
La collezione donata da Renato Colombo troverà spazio presso l’immobile di via Olona a Villastanza e, appena possibile, l’Amministrazione comunale la renderà visibile e visitabile al pubblico.

Libero Ferrario e Giuseppe Saronni sono nomi parabiaghesi che hanno fatto la storia del ciclismo italiano e la Città di Parabiago da sempre ne è orgogliosa e appassionata. Ma il ciclismo per Parabiago significa anche ‘sport’ per antonomasia e rievoca momenti storici unici fatti di tifo, passione e condivisione. Ci sono cittadini che hanno vissuto le fatiche degli atleti, altri ne hanno seguito le tracce, altri ancora hanno raccolto con pazienza documenti e ricordi come nel caso del sig. Renato Colombo che ha collezionato coppe, trofei, maglie, documenti del mondo del ciclismo dal 1900 ad oggi. Un valore storico-culturale che ora dona al Comune di Parabiago e che l’Amministrazione ha accolto con entusiasmo.

“Arricchire il nostro patrimonio storico-culturale è davvero sempre un’opportunità da cogliere senza esitare -dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- Ringrazio pubblicamente, a nome dell’Amministrazione comunale e della città, Renato Colombo per la generosità dimostrata e per aver pensato di donare questa sua collezione alla nostra città riconoscendone, in qualche modo, un ruolo importante nella storia del ciclismo italiano.

Il mondo del ciclismo -prosegue- ha insegnato molto allo sport in termini di fatica, sacrificio, passione, spirito di squadra e la nostra città ha fatto sempre, di questi insegnamenti, un codice indispensabile vivo ancora oggi nel promuovere lo sport in tutte le sue peculiarità e discipline tra le giovani generazioni. Non appena saremo pronti, renderemo questo patrimonio visitabile a tutti e a tal proposito mi preme ringraziare Antonio Patané per essersi reso disponibile nell’organizzare oggetti e documenti mettendosi al servizio della comunità.”.

La collezione donata da Renato Colombo troverà spazio presso l’immobile di via Olona a Villastanza e, appena possibile, l’Amministrazione comunale la renderà visibile e visitabile al pubblico.