Buguggiate premia i suoi studenti più bravi: due ragazzi delle superiori e tre giovani neolaureate

Si è svolta sabato 11 giugno, la cerimonia per la consegna delle borse di studio e dei premi di laurea promossa dal Comune insieme con la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate

Buguggiate investe sul futuro e premia i suoi studenti più bravi. Si è svolta nella mattinata di sabato 11 giugno, la cerimonia per la consegna delle borse di studio e dei premi di laurea promossa dall’amministrazione comunale buguggiatese con il sostegno della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Cinque gli studenti premiati: Asja Sangiorgio e Lorenzo Piotti per i risultati conseguiti durante l’ultimo anno di scuola superiore e il voto ottenuto all’esame di Stato e le neo laureate Cecilia Colombo, Sara Catalano, Annalisa Garofano.
Un’iniziativa semplice, ma ricca di contenuti perché, come ha osservato il sindaco Matteo Sambo «è bello constatare che ci sono giovani che si impegnano nella scuola ottenendo risultati importanti. Questi giovani non solamente si stanno formando per il costruire il loro futuro, ma rappresentano anche il futuro della nostra comunità. Crediamo fortemente nella crescita culturale quale base per poter guardare al domani e per questo investiamo sui giovani meritevoli».
Per partecipare al bando però i ragazzi non hanno dovuto presentare solamente risultati scolastici eccellenti, ma anche dimostrare di essere impegnati a livello sociale. Il bando per i ragazzi delle superiori prevedeva infatti un punteggio maggiore per coloro che negli ultimi anno hanno fatto esperienze di volontariato.

«Al giusto orgoglio delle famiglie per i risultati che hanno raggiunto questi giovani, si uniscono i complimenti della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate che sostiene le eccellenze del proprio territorio», ha detto il vicepresidente della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, Diego Trogher, che ha consegnato i premi di studio. «Crediamo che sia importante trasmettere i valori dell’impegno e della costanza per ottenere dei risultati, soprattutto tra le nuove generazioni che sono il futuro. Al loro fianco è inoltre importante che ci sia un territorio pronto a sostenerli e a dare loro valore perché la loro crescita è la crescita stessa del territorio».