Sordità nell’adulto: in via Monterosa a Varese un centro dedicato hi-tech

Centro sordità in via Monterosa a Varese
L'ambulatorio è infatti stato dotato di tutta la strumentazione diagnostica e protesica di ultima generazione, anche grazie alla donazione da parte di A.G.U.A.V.
Il 1 marzo è una data importante per l’Audiovestibologia Varesina perché, secondo il metodo di presa in carico a 360° del paziente adulto affetto da sordità, è stata costituita l’unità di luogo anche presso la sede ambulatoriale di viale Monterosa di tutti i professionisti coinvolti: medici, audiometristi, audioprotesisti e logopedisti“.
Con queste parole la Dott.ssa Eliana Cristofari, Responsabile dell’Audiovestibologia varesina, annuncia il completamento dell’équipe in servizio nella sede ambulatoriale di via Monterosa a Varese, dedicata alla cura della sordità nell’adulto.
L’ambulatorio è infatti stato dotato di tutta la strumentazione diagnostica e protesica di ultima generazione, anche grazie alla donazione da parte di A.G.U.A.V. (Associazione genitori e utenti dell’Audiovestibologia di Varese) del test di localizzazione spaziale, una strumentazione del valore di oltre 40mila euro.

In via Monterosa offriamo un servizio aperto tutti i giorni della settimana – precisa la Dott.ssa Cristofari – che va dalla diagnosi alla presa in carico protesica e riabilitativa finalizzato ad una migliore qualità di vita dei pazienti ipoacusici“.
Si accede su prenotazione con impegnativa del curante con indicazione di priorità (la diagnosi di sordità deve essere precoce anche nell’adulto). Dal momento in cui il paziente viene preso in carico, la gestione degli appuntamenti successivi è programmata direttamente ad ogni accesso.