All’Insubria si è tornati in presenza

Lunedì 21 febbraio è iniziato all'Università dell'Insubria il secondo semestre.

Lunedì 21 febbraio è iniziato all’Università dell’Insubria il secondo semestre per la maggior parte dei corsi di studio, tutto ciò in linea con quanto stabilito dal Protocollo Covid del 1° febbraio, che l’Ateneo ha pubblicato sulla propria pagina www.uninsubria.it/coronavirus.

Gli studenti, pertanto, sono tornati a poter scegliere se essere presenti, previa prenotazione tramite l’applicazione Student Booking, nei limiti della capienza “COVID” delle aule/laboratori disponibili, o assistere, da remoto, alle lezioni, mediante la piattaforma Teams.

L’Università specifica bene le ‘regole d’ingaggio’ di questa nuova fase, fase avviata con l’obiettivo di, graduale, ritorno alla normalità, ad esempio:

Per accedere alle strutture universitarie è obbligatorio essere in possesso della certificazione verde Covid-19, rispettare le regole e le norme previste per la prevenzione e il contenimento del contagio COVID 19, ovvero distanziamento interpersonale, igiene delle mani e personale, uso costante della mascherina indossata in tutti gli spazi universitari, rigorosa igiene degli ambienti e delle superfici, adeguata aereazione negli ambienti chiusi.

Lo studente deve, come detto, prenotare il posto per ogni lezione che intende frequentare in presenza,  tramite l’applicazione Student Booking. La prenotazione risulta pertanto l’unico metodo per poter assistere alle lezioni in presenza. Ne consegue che, ad esaurimento dei posti a disposizione, le lezioni possono essere seguite solo a distanza.

Le attività formative curriculari pratiche, devono essere riprogrammate ed erogate dove possibile a distanza, su indicazione dei Docenti responsabili dell’attività, mentre le attività non erogabili a distanza possono essere svolte in presenza,  previa suddivisione degli studenti in gruppi con turnazioni in base alla capienza dei laboratori didattici o dall’ambiente in cui si svolgono le attività.

La presenza nei laboratori didattici è consentita a seguito di prenotazione del posto attraverso l’applicazione Student Booking. Per lo svolgimento di attività pratiche nelle strutture dell’Ateneo (laboratori di ricerca, altri spazi dedicati alle attività pratiche) non prenotabili tramite l’applicazione Student Booking, le Segreterie Didattiche si occupano di trasmettere, agli uffici competenti, i nominativi degli studenti autorizzati ad accedere alle strutture.

Come detto, il percorso per il ritorno alla normalità è probabilmente, ancora lungo, ma la strada è stata quantomeno iniziata.