Conciliare Università e sport agonistico come negli Usa. A Varese si può

La domanda può essere presentata on line fino al 14 agosto.

Per l’anno accademico 2020/2021 gli atleti iscritti all’Insubria possono entrare a far parte dei college sportivi. Si tratta di programmi di studio mirati per la conciliazione di studio e impegni agonistici, che prevedono inoltre benefici economici e un supporto nella gestione della carriera universitaria.

Ogni atleta è infatti seguito da un referente dell’università, che si interfaccia con gli uffici amministrativi, e da un rappresentante del corso di laurea per le esigenze di tipo didattico; inoltre è previsto il supporto del direttore tecnico sportivo di ogni college, che ogni trimestre monitora i risultati ottenuti e individua gli ambiti di intervento. Insieme all’ateneo, anche il Cus Insubria gioca un ruolo importante, fornendo il necessario supporto logistico agli atleti. Tra gli interventi previsti c’è anche una borsa di studio di 1000 euro che può essere confermata per tutta la durata legale del corso di studio e la possibilità di alloggiare gratuitamente al Condominio LEM a Varese e alla Residenza Terzo Millennio a Como, per gli atleti residenti fuori dalle due province.

Per l’anno accademico 2020/2021 le discipline per le quali è in essere una convenzione sono: atletica leggera (mezzofondo) – 9 posti -, canottaggio -7 posti -, tiro con l’arco – 5 posti -, prove nordiche (sci nordico-biathlon, sci alpinismo) – 5 posti – e triathlon – 4 posti

Per chiedere l’iscrizione a un college sportivo è necessario essere tesserati alla federazione sportiva di riferimento per l’anno 2020, essere iscritti a un corso di laurea dell’ateneo e per l’a.a. 2020/2021, oltre che al Cus Insubria, ma anche aver partecipato a competizioni per la disciplina per la quale si richiede l’iscrizione.

La domanda può essere presentata on line fino al 14 agosto. Tutte le informazioni sui requisiti di ammissione e sui benefici sono dettagliati nel bando: www.uninsubria.it/servizi/college-sportivi