Fatture elettroniche: nessun cambio nelle specifiche tecniche fino al 2021

Nuovo provvedimento dell'’Agenzia delle Entrate, preso per dare respiro alle aziende al tempo del Coronavirus

Resta tutto come è ora per le aziende fino all’inizio del prossimo anno. L’utilizzo dei nuovi tracciati sarebbe dovuto partire dal 4 maggio, invece secondo il nuovo calendario la fase sperimentale (durante la quale si potranno usare entrambi i tracciati) partirà il 1° ottobre mentre l’obbligatorietà del nuovo tracciato sarà dal 1° gennaio 2021.

“In considerazione dell’attuale situazione emergenziale dovuta alla crisi epidemiologica COVID-19 – scrive l’Agenzia delle Entrate nel provvedimento n.166579/2020 –  e recependo anche le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria, con il presente provvedimento sono modificati i termini di utilizzo della nuova versione delle specifiche tecniche della fatturazione elettronica approvate con il provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate n. 99922 del 28 febbraio 2020. In particolare, a partire dal 1° ottobre 2020 e fino al 31 dicembre 2020 il Sistema di Interscambio accetterà fatture elettroniche e note di variazione predisposte sia con il nuovo schema allegato a questo provvedimento, sia con lo schema attualmente in vigore (versione 1.5 approvata con il provvedimento n. 89757 del 30 aprile 2018); dal 1° gennaio 2021 il Sistema di Interscambio accetterà esclusivamente fatture elettroniche e note di variazione predisposte con il nuovo schema approvato con il presente provvedimento. Nello specifico, nel recepire le istanze degli operatori e delle associazioni di categoria, nella nuova versione (1.6.1) delle specifiche tecniche sono state aggiornate le date di fine validità per taluni codici e modificata la data di entrata in vigore di taluni controlli”.