Come diventare un’azienda Benefit, che misura l’impatto positivo che produce su società e ambiente

In Italia sono un'ottantina le aziende certificate. Sono società che si impegnano, oltre che a fare fruttare il business, anche per la società e l'ambiente che le ospita.

La responsabilità sociale di impresa è un argomento sempre più attuale. Molte aziende si impegnano a favore dell’ambiente e del territorio che le ospita. Adesso è possibile diventare una società Società Benefit (SB). Un’azienda che tra i suoi scopi ha, oltre, naturalmente, al profitto, anche la sostenibilità sia sull’ambiente, che sul territorio che la ospita.

Le Società Benefit (SB) hanno due caratteristiche fondamentali:

  1. esplicitano l’attenzione verso tutti i portatori di interesse, sia shareholder che stakeholder, nel proprio oggetto sociale.
  2. misurano i propri risultati in termini di impatto positivo sulla società e sull’ambiente con la stessa completezza e con lo stesso rigore adottato per i risultati di tipo economico e finanziario.

Le SB, in Italia come negli USA, perseguono volontariamente, oltre allo scopo di lucro anche una o più finalità di beneficio comune nell’esercizio dell’attività d’impresa.

Per beneficio comune si intende il perseguimento di uno o più effetti positivi (perseguibili anche riducendo gli effetti negativi) su persone, comunità, territori e ambiente, beni ed attività culturali e sociali, enti e associazioni ed altri portatori di interessi. Le società benefit si impegnano a realizzare tali finalità di beneficio comune in modo responsabile, sostenibile e trasparente.

La gestione delle società benefit richiede agli amministratori il bilanciamento tra l’interesse dei soci e l’interesse della collettività. Le società benefit devono nominare una persona cui affidare le funzioni ed i compiti volti al perseguimento
delle suddette finalità e che, quindi, è responsabile dell’impatto dell’azienda e si impegnano a rendicontare in maniera trasparente e completa le proprie attività attraverso una relazione annuale di impatto, che descriva sia le azioni svolte che i piani e gli impegni per il futuro.

Cosa fare per vedere se è possibile candidarsi. 

  1. Il primo passo è semplice: misurare quello che conta, cioè il vero valore che la tua azienda sta creando per la società. Per farlo, puoi utilizzare il B Impact Assessment gratuitamente: uno strumento facile e completo che già più di 70.000 aziende nel mondo stanno usando per valutare e migliorare le proprie performance aziendali. Lo trovate qui.
  2. Se dopo aver misurato le tue performance aziendali hai ottenuto un punteggio di almeno 80 su 200 punti, puoi validare il punteggio con B Lab, l’ente certificatore per le B Corp.
  3. A questo punto, non ti resta che firmare la Dichiarazione di Interdipendenza delle B Corp.
  4. Complimenti! Sei a tutti gli effetti una B Corp. Ora puoi iniziare a ridisegnare il futuro come lo vuoi tu.

Info:  italy@bcorporation.eu