Enti no profit: dalla Lombardia contributi per manifestazioni che promuovono la socialità

Possono chiedere il contributo i soggetti pubblici e privati che non perseguono fini di lucro.

Verranno privilegiate le iniziative che hanno il fine di attivare relazioni e coesione nelle comunità locali e di quartiere, costruire legami sociali e partecipazione civica, promuovere l’identità e le tradizioni locali caratteristiche, sostenendo la libera iniziativa e la propositività della società civile. Le richieste relative a manifestazioni il cui costo complessivo supera i 30.000 devono pervenire in forma cartacea e saranno sottoposte all’attenzione della Giunta.

Le richieste di contributo ordinario devono essere presentate almeno 60 giorni prima dell’inizio dell’evento.

Le richieste di contributo per iniziative il cui costo complessivo non supera i 30.000 riceveranno una valutazione di merito e verranno ordinate secondo una graduatoria di punteggi, ai fini della determinazione dell’entità del contributo, coerentemente con i criteri sopra richiamati.

Per le iniziative che, al termine dell’istruttoria, siano risultate ammissibili e finanziabili, la domanda di liquidazione del contributo deve pervenire a Regione Lombardia entro 60 giorni dalla conclusione dell’evento.

La domanda di contributo per le iniziative sino a 30.000 euro deve essere presentata online secondo la procedura informatizzata disponibile sul sito www.bandi.servizirl.it

  • deve essere scaricata online dal sistema e sottoscritta digitalmente dal legale rappresentante del soggetto proponente (o suo delegato) e ricaricata sul medesimo sistema bandi online;
  • deve avere in allegato la documentazione richiesta e riportare un elenco comprensivo delle spese considerate ammissibili ai fini del contributo e delle entrate;
  • deve essere perfezionata con il pagamento online dell’imposta di bollo di euro 16,00.