La Lombardia riapre il bando per le vittime di estorsione

Il bando sostiene iniziative di contrasto al fenomeno dell’usura e dell’estorsione e di solidarietà alle vittime di tale reato. Domande fino a esaurimento risorse.

E’ destinato a chi ha deciso di non piegarsi alla criminalità organizzata e vuole rilanciare la sua attività commerciale, sia essa un impresa o un negozio. I contributi concessi dalla regione per un massimo di 20mila euro sono a fondo perduto. Per accedere ai fondi del banda occorre, infatti, presentare un programma di investimento per il rilancio della propria attività imprenditoriale o per l’avvio di una nuova attività. Il contributo sarà erogato in un unica soluzione a fronte della rendicontazione delle spese sostenute.

Le spese previste devono essere attinenti al programma di riavvio/rilancio dell’attività economica con esclusione dei debiti contratti precedentemente alla data di presentazione della domanda.

Possono partecipare tutti i titolari di un’attività imprenditoriale, commerciale, artigianale o comunque economica, ovvero di una libera arte o professione.

Attenzione, però, il contributo non può essere concesso prima del decreto che dispone il giudizio nel relativo procedimento penale.

La domanda deve essere presentata utilizzando l’apposita modulistica pubblicata sul Bollettino Ufficiale della Regione Lombardia (B.U.R.L.) e disponibile in allegato per il download.
Non sono ammesse domande presentate utilizzando una modulistica diversa da quella appositamente predisposta.
La domanda può essere presentata tramite:
– posta elettronica certificata firmata digitalmente all’indirizzo: sviluppo_economico@pec.regione.lombardia.it con indicato in oggetto: Bando per l’assegnazione di finanziamenti per interventi in favore delle vittime del reato di usura o di estorsione;
– servizio postale (nel caso di spedizione con raccomandata A/R farà fede la data di spedizione indicata sul timbro postale);
– consegna a mano al Protocollo Generale della Giunta Regionale della Lombardia 20124 Milano – via Francesco Restelli 2 oppure presso gli sportelli delle sedi territoriali regionali.
In questi ultimi due casi la busta dovrà essere indirizzata a Regione Lombardia – Direzione Generale Sviluppo Economico con indicato: Bando per l’assegnazione di finanziamenti per interventi in favore delle vittime del reato di usura o di estorsione.

Lo sportello per la presentazione delle domande rimarrà aperto fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

Info e contatti

Maria Carla Ambrosini mariacarla_ambrosini@regione.lombardia.it Tel. 02/67655496

Daniela Riva daniela_riiva@regione.lombardia.it  Tel. 02/67655310

Struttura Filiere distributive, Terziario e Tutela dei consumatori – Unità Organizzativa Commercio, Fiere e Servizi
Direzione Generale Sviluppo Economico
Piazza Città di Lombardia, 1
20124 Milano

Sportelli Riemergo delle Camere di Commercio lombarde www.sportelliriemergo.it