La Lombardia premia le aziende che garantiscono pari opportunità alle donne. Come partecipare

C'è tempo fino al 18 ottobre per presentare domanda. Possono partecipare imprese, ma anche sindacati ed associazioni di impresa.

Il tema scelto per questa prima edizione è quello della Conciliazione dei tempi Vita-Lavoro. Le azioni meritevoli di riconoscimento saranno presentate in occasione dell’evento di premiazione che si terrà, presso il Consiglio regionale della Lombardia, entro la fine del 2019.

I riconoscimenti consisteranno principalmente in un’onorificenza di carattere simbolico (attestato) che testimoni le capacità dei premiati (o finalisti).

Possono partecipare Associazioni imprenditoriali, sindacali e a singole imprese che abbiano messo in campo azioni virtuose capaci di garantire effettive condizioni di parità.
Il progetto intende premiare quelle realtà che, con azioni e provvedimenti concreti, siano riuscite a rendere più agevole la prestazione lavorativa dei propri dipendenti, in termini di conciliazione dei tempi.

Le buone pratiche messe in atto saranno selezionate in base ai seguenti criteri:

Welfare aziendale

  • –  congedo parentale di maternità e paternità;
  • –  percorso di comunicazione con l’azienda, prima, durante e dopo il periodo di maternità e paternità;
  • –  accordi di supporto medico-sanitario tra aziende e strutture socio-sanitarie;
  • –  rimborso o voucher per: baby-sitting, badanti, sostegno alla disabilità e ai care givers;
  • –  asilo aziendale;
  • –  anticipo del TFR durante l’assenza per maternità facoltativa.

Welfare organizzativo

  • –  flessibilità oraria di entrata e uscita dal lavoro;
  • –  part time
  • –  smart-working;
  • –  tele-lavoro.

Tempi inclusivi dell’Organizzazione

  • –  orario delle riunioni;
  • –  turni di lavoro;
  • –  slow working.

Per partecipare va compilata la scheda di partecipazione on line sul sito www.csr.unioncamerelombardia.it

I requisiti necessari sono avere un’impresa o un’associazione che:

  • ha sede legale e/o sede operativa in una provincia lombarda;
  • ha almeno 10 dipendenti:
  • è iscritta e attiva al Registro Imprese della Camera di Commercio competente in Lombardia (o con richiesta di iscrizione già presentata al Registro imprese e in corso di registrazione);
  • è in regola con il pagamento del Diritto Camerale Annuale, con i contributi previdenziali e con tutti gli obblighi di legge, versamenti di tasse e tributi;
  • non è in stato di liquidazione o scioglimento e non è sottoposta a procedure concorsuali ed è in regola con l’assolvimento degli obblighi contributivi attestati dal Documento Unico di Regolarità Contributiva (DURC);
  • non ha nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione di cui all’art. 67 della vigente normativa antimafia (D. Lgs. n. 159/2011 e s.m.i.);

Il termine per aderire all’iniziativa è il prossimo 18 ottobre.