Danzare per dire no alla violenza sulle donne. Olgiate Olona 5 marzo

Appuntamento in piazza Volontari della Libertà alle ore 11,30 a Olgiate Olona per dire no alla violenza sulle donne ballando.
1
1

Per il terzo anno consecutivo torna One Billion Rising, il flash mob internazionale ideato dalla drammaturga e attivista femminista Eve Ensler. Olgiate Olona aderisce al progetto e invita tutti, suoi cittadini e non, a unirsi per dire no alla violenza contro le donne, ballando. Appuntamento il prossimo 5 marzo in piazza Volontari della Libertà alle ore 11,30.

Se il tema scelto l’anno scorso era quello della giustizia, la parola d’ordine della campagna di quest’anno è ancora più evocativa: rivoluzione. Una scelta coraggiosa e veritiera perché contro la violenza sulle donne e le bambine è proprio una rivoluzione quello che serve: una rivoluzione della politica, nel segno di un sostegno effettivo e non solo di facciata; e una rivoluzione culturale, che mini alla base le strutture e i presupposti ideologici che legittimano violenza e discriminazioni di
genere.

Le Nazioni Unite stimano che una donna su tre sul pianeta sarà picchiata o stuprata nel corso della vita: questo significa un miliardo di donne e bambine. La campagna One Billion Rising invita a levarsi e insorgere contro la violenza con l’atto liberatorio della danza.

La campagna vede coinvolte, nel mondo, ben 207 nazioni. In Italia la rivoluzione a passi di danza si sta facendo strada. Sapere cos’è la violenza contro le donne, riconoscerne la portata e scegliere di non rimanere indifferenti è il primo passo della rivoluzione auspicata.