2004: la Teresa posa per 12 mesi sul calendario della Bcc

31Dodici mesi, ma una sola modella: la vera diva del milanese e del varesotto. Stiamo parlando della Teresa, magistralmente interpretata dal legnanese Antonio Provasio, che l’ha avuta in eredità direttamente dal suo creatore e primo interprete, Felice Musazzi. E proprio lei, la signora dei cortili che incarna i sogni della povera gente, è stata scelta come modella dalla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate. Così, i mesi “targati” Bcc, saranno scanditi dalle divertenti battute e dalle immagini della prima donna della “Compagnia Teatrale Felice Musazzi”: gruppo di cui quest’anno proprio la Bcc è diventata lo sponsor. “Abbiamo scelto la Teresa perché è tra le donne più desiderate, non ha mai fatto calendari e, soprattutto, è il volto giusto per il nostro istituto –spiega convinto Alberto Morandi, presidente del Progetto soci della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate–. La Teresa ha uno stile tutto suo, che ricorda la nostra storia, la genuinità e i colori dei cortili lombardi. E speriamo di portare fortuna a lei e alla sua arte, come lei ne sta portando a noi”. “Solare, positiva e felice”: così si definisce la Teresa in occasione del lancio del suo primo calendario. Dodici scatti che mettono in risalto le espressioni, la simpatia e la voglia di vivere della donna lombarda per eccellenza, caratterizzata da una personalità semplice e spontanea e da una capacità di esprimersi immediata e diretta.

32Anche se la Teresa non intende entrare in competizio- ne con le altre protagoniste che danno vita alla guerra dei calendari, non mancheranno di certo invidie e gelosie verso una ragazza che ha conquistato il pubblico solo con la forza del carattere e della caratterizzazione. “Sono la più sognata? Forse”, accenna timida ma non trop- po la Teresa. Sulla sua vita privata preferi- sce dire ben poco. Il Giovanni è il centro della sua vita senti- mentale e pare non essere geloso della nuova iniziativa della sua bella. O almeno così sostiene lei. “Oggi il calen- dario lo fanno tutte, vuoi che non ci sia la Teresa Colombo? Il Giovanni è contento, anche se non se l’aspettava. Del resto non può permettersi di essere geloso della Teresa, perché se no sono guai”.

0 replies on “2004: la Teresa posa per 12 mesi sul calendario della Bcc”