Villa Cortese è cardioprotetta: tre defibrillatori donati al paese

Consegnati i tre apparecchi acquistati grazie alla Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, alla scuola materna Speroni Vignati e all’istituto superiore Mendel

Le realtà locali fanno rete quando si tratta di salute. Il caso è quello di Villa Cortese dove la nostra Banca di Credito Cooperativo si è unita alla scuola materna Speroni Vignati e all’istituto superiore Mendel  per dotare il paese di tre defibrillatori. Il progetto “Villa Cortese cardioprotetta” si è concretizzato venerdì 15 aprile quando, nell’ambito di un incontro sul welfare locale che si è svolto nell’aula consiliare del Comune, sono stati consegnati alla comunità locale tre defibrillatori acquistati grazie ai contributi della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate, della scuola materna Speroni Vignati e dell’istituto Mendel. I tre modelli saranno collocati rispettivamente uno all’interno del Comune di Villa Cortese, a disposizione della Protezione Civile; un altro in piazza della Chiesa, nei pressi della scuola materna e il terzo all’interno dell’istituto Mendel. «Alle tre realtà che hanno contribuito fattivamente al progetto va tutto il nostro ringraziamento», ha detto l’assessore ai Servizi alla persona Giambattista Bergamaschi. «I tre defibrillatori sono tra i più moderni disponibili sul mercato. Abbiamo voluto dotarli anche di tutte le attrezzature necessarie per un loro corretto funzionamento acquistando anche contenitori ventilati per gli apparecchi che saranno posizionati in zone aperte. Inoltre, quello che sarà messo in piazza sarà dotato anche di un sistema di allarme». Non solo. «Arriverà anche un quarto defibrillatore: non si tratta di un apparecchio operativo, quanto di un trainer, una macchina a disposizione per quanti vorranno imparare ad usarlo o fare addestramento».

Il vice presidente della Bcc Mauro Colombo, che ha consegnato il defibrillatore al gruppo di protezione civile di Villa Cortese ha rimarcato l’azione di una Banca di Credito Cooperativo nel «sostenere il territorio e nel saper fare rete per rispondere ai bisogni di una comunità locale. Come banca di questo territorio profondamente radicata a Villa Cortese, abbiamo voluto intervenire in un progetto di utilità pubblica per combattere l’arresto cardiaco; una battaglia che si può e che si deve vincere».

I tre defibrillatori sono dotati di una voce elettronica che in caso di emergenza guida all’utilizzo della macchina. La tempestività di intervento in caso di arresto cardiaco può salvare numerose vite.