Raul Cremona diverte il Teatro Galleria

Nel giorno del compleanno della nostra Bcc, il 6 ottobre, il recital del cabarettista e comico televisivo che ha coinvolto tutti gli spettatori invitati al suo spettacolo

Per alcuni è stato un ritorno al cabaret, per altri probabilmente la scoperta di un vero talento della comicità. Raul Cremona ha impreziosito la serata di venerdì 6 ottobre, serata organizzata nell’ambito dei festeggiamenti per i 120 anni della nostra banca. In un Teatro Galleria di Legnano letteralmente gremito, dove tra il pubblico spiccavano il prefetto di Varese Giorgio Franco Zanzi, il sindaco di Legnano Giambattista Fratus e il primo cittadino di Busto Garolfo Susanna Biondi, il comico ha dato il meglio di sé, mettendo in scena tutti i personaggi che lo hanno reso famoso sul piccolo schermo e sui palcoscenici di tutta Italia. In rigoroso vecchio stile, Cremona si è presentato con una scenografia ridotta all’osso, accompagnato da un musicista, lasciando la scena alla magia e ai giochi di prestigio. Non senza coinvolgere il pubblico in una serie di gag.

UNO DI NOI CON LA SPILLA BCC 

Uno di noi. Quando ha aperto la scatolina, non ha esitato a indossare la spilla con la mitica “doppia C” simbolo del Credito Cooperativo. Raul Cremona non si è fatto pregare, ha preso la spilla e l’ha infilata sul bavero della giacca. Dopo quasi due ore di spettacolo, ormai era diventato parte della nostra Bcc in ogni senso. Ma non gli è parso vero: avendo a pochi metri il nostro presidente Roberto Scazzosi, chiamato sul palco insieme al direttore generale Luca Barni, lo ha sottoposto ad una piccola prova di coraggio. Ovvero, cedere la sua giacca per la “prova sigaretta”. Sotto gli occhi un po’ stupiti del presidente, ha acceso una sigaretta e l’ha immersa ancora fumante nel tessuto. In barba ad ogni trucco, la sigaretta si è spenta e la giacca è rimasta intonsa. Potenza della magia.