120 candeline per quattro giorni di festa

Da giovedì 5 a domenica 8 ottobre l'intenso programma delle iniziative organizzate per celebrare il traguardo della nostra Bcc tra incontri, teatro, musica e brindisi

Buon compleanno Bcc. È proprio il caso di dirlo. E per la festa la nostra Bcc ha organizzato una quattro giorni intensa per far divertire e, soprattutto, per riflettere, con un unico scopo: chiamare a raccolta il proprio territorio per spegnere insieme le 120 candeline.
Con un programma che si concentra  attorno ai giorni del compleanno -era infatti il 6 ottobre 1897 quando fu firmata la costituzione dell’allora Cassa Rurale Cattolica di depositi e prestiti di S. Margarita– da giovedì 5 a domenica 8 ottobre la nostra vuole scrivere un nuovo capitolo della propria storia. Si inizia giovedì 5 ottobre con un convegno all’auditorium Don Besana; un appuntamento di prim’ordine per comprendere meglio il delicato momento che il mondo del Credito Cooperativo, e  la nostra Bcc con lui, sta vivendo. Intervengono due esponenti di assoluto primo piano: il presidente e il direttore generale di Iccrea Banca spa, ovvero la capogruppo cui la  nostra banca farà riferimento. Il giorno del compleanno la festa è affidata  ad un nome del cabaret nazionale: Raul Cremona. Il comico è al Teatro Galleria di Legnano venerdì 6 ottobre (ingresso ad inviti). Il giorno seguente, la nostra Bcc rende omaggio al territorio con un musicista che, muovendo i primi passi da Busto Garolfo, è approdato a palchi internazionali. Angelo Pinciroli si esibirà in quintetto sabato 7 ottobre all’auditorium  Don Besana (ingresso libero con prenotazione obbligatoria del posto). Non certo ultima, la festa con la comunità di Busto Garolfo e tutto il territorio domenica 8 ottobre: alle  9.30 la messa nella chiesa parrocchiale; alle 11 l’inaugurazione del monumento “Dalla terra la vita” in piazza Lombardia, il regalo della nostra Bcc alla comunità bustese. E alle 11.30 la festa prosegue nella sede della nostra banca con le voci dei protagonisti del territorio. Per tutti i quattro giorni, all’auditorium Don Besana è allestita una mostra con tutte le monete e banconote emesse dal 1946 al 2001. In esposizione anche un esemplare della moneta più grande del mondo: il cosiddetto Kookaburra australiano, 12 cm di diametro per 1 kg di peso. Apertura: da giovedì a sabato dalle  20,30 alle 23,30; domenica dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 18.