12 Ore di Basket, sabato 9 giugno a San Giorgio su Legnano torna la maratona cestistica

Oltre 320 iscritti e apertura al Baskin nell’edizione numero 17 della manifestazione organizzata dal Gruppo 12 Ore con la partnership della Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate il patrocinio della Sangiorgese Basket e del Comune

Sono oltre 320 gli iscritti alla “12 Ore di Basket”. Sabato 9 giugno a San Giorgio su Legnano, il Palabertelli di via Campaccio ospiterà l’edizione numero 17 della maratona cestistica organizzata dal Gruppo 12 Ore con la Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate nel ruolo di partner e il patrocinio della Sangiorgese Basket e del Comune. Dalle 9 alle 21, in turni di un’ora ciascuno, si sfideranno le diverse categorie di cestisti, dal minibasket agli under 13 ed esordienti fino ai genitori degli atleti. Novità di quest’anno è l’apertura al Baskin, una nuova disciplina ideata a Cremona 15 anni fa che, partendo dal basket, è andata a ridefinire regole e strutture per far giocare insieme atleti con disabilità e normodotati. Non è più la persona che si adatta ad uno sport già costituito, ma nel baskin è lo sport che viene costruito in modo da essere adatto alla diversità delle persone. Aumentano i canestri a disposizione e vengono definiti ruoli sulle base delle diverse abilità così da permettere a tutti di essere partecipi e divertirsi. Dalle 11 alle 12, scenderanno in campo i ragazzi del Baskin Rho.
Nel fitto programma della giornata è stata confermata la gara da tre punti in programma tra le 19 e le 20 che sarà di fatto l’unico timeout della maratona. La formula prevede che in campo ci siano sempre due squadre con le casacche rispettivamente blu e arancio – i colori sociali della Sangiorgese – i cui punti si sommeranno e andranno a determinare la formazione vincitrice.
Pensata in occasione della fine della stagione sportiva della Sangiorgese Basket, la 12 Ore di Basket è una grande festa dedicata in particolare ai piccoli del minibasket che saranno protagonisti dalle 9 alle 11 e dalle 15 alle 17. Alle 17 poi, per i più piccoli è previsto un suggestivo quanto coinvolgente spettacolo.
«Non ci saranno né vincitori né vinti: l’obiettivo è dare vita ad una giornata di festa condividendo la passione per la pallacanestro. La grande adesione che abbiamo avuto dai genitori testimonia che lo spirito è stato compreso fino in fondo: non importano le capacità, vogliamo dare a tutti la possibilità di tenere in mano un pallone a spicchi e di misurarsi con il canestro. Alla Bcc va il nostro ringraziamento per il sostegno dato», spiegano gli organizzatori.
«Come banca locale siamo vicini alle iniziative promosse dalle società sportive del territorio, specie se queste hanno un risvolto educativo, di socializzazione e di inclusione -dichiara il presidente della Bcc Roberto Scazzosi– . Alla 12 Ore di Basket non importa chi vince, ma è fondamentale la voglia di fare sport e di stare insieme rispettando le regole; uno spirito che la nostra banca condivide e sostiene».
Per tutta la durata della manifestazione sarà attivo un servizio ristoro.