Un bustocco alla Presidenza di Sistema Moda Italia

Amministratore delegato della Vago spa di Busto Arsizio, è da sempre un protagonista del sistema industriale del varesotto.

 Marino Vago, amministratore delegato della Vago di Busto Arsizio è stato eletto alla Presidenza di Sistema Moda Italia. L’attività principale della Vago consiste nella nobilitazione di filati di cotone, lino, viscosa poliestere, lana e cachemire, con una particolare sensibilità ai temi della sostenibilità dei processi fin dal 1995, riconosciuta negli anni da attestazioni internazionali che certificano una produzione tessile completamente sostenibile. Ha traghettato, insieme al fratello Augusto, la trasformazione e modernizzazione della Tintoria Filati Bustese nell’attuale assetto della Vago Spa. “L’elezione di Vago rappresenta ancora una volta la capacità del sistema imprenditoriale varesino di esprimere una classe dirigente in grado di ricoprire cariche chiave nella rappresentanza dell’industria italiana. Past President della nostra Unione Industriali, ex Vicepresidente della stessa Confindustria, sono convinto che Vago saprà portare la giusta dose di esperienza necessaria per guidare un’Associazione di categoria così strategica per il nostro made in Italy. – ha commentato Riccardo Comerio, presidente degli industriali della Provincia di Varese –  L’elezione di Marino Vago quale Presidente di SMI non è, però, solo il riconoscimento ad un percorso professionale di eccellente imprenditore e di esperto uomo di Sistema. Essa, infatti, è da leggere anche come una fotografia dell’importanza che le imprese varesine del tessile e abbigliamento rivestono all’interno del settore a livello nazionale. Il nostro territorio rimane uno dei pochi in Italia a incorporare in pochi chilometri l’intero ciclo produttivo. Il Varesotto, nonostante i difficili anni di una lunga crisi, mantiene intatta tutta la filiera di un comparto che è un’eccellenza nel panorama del made in Italy. Basti pensare che la nostra provincia rappresenta una nicchia manifatturiera che per numero di addetti è ottava in Italia per la produzione del tessile, dell’abbigliamento e della moda. Ed è quarta per il solo tessile. È anche in questi numeri, oltre che nelle indiscusse dote personali di Marino Vago, che sono da ricercare le motivazioni alla base dell’elezione di un esponente della nostra imprenditoria ai vertici di SMI. All’augurio di buon lavoro per Marino Vago si accompagnano i complimenti e il grazie per l’ottimo lavoro svolto in questi anni a tutela del made in Italy dal Presidente uscente Claudio Marenzi”.