Regione Lombardia, 90 milioni di euro per sostenere l’innovazione delle Pmi

Al fianco delle piccole e medie imprese che vogliono investire in innovazione. La Bcc di Busto Garolfo e Buguggiate è tra le 15 banche convenzionate con Regione Lombardia per poter accedere alla linea di finanziamenti messa in campo dal Pirellone per promuovere la crescita degli investimenti delle Pmi e Mid Cap ovvero le imprese che non rientrano nella definizione PMI e con un organico inferiore a 3.000 dipendenti. Come riportato da il Sole 24 Ore, Parliamo di una dote finanziaria disponibile che sfiora i 90 milioni di euro di finanziamento (metà dei  quali provenienti da Finlombarda) e di 10 milioni per i contributi in conto interessi (a valere su risorse del fondo europeo Por Fesr 2014­2020). Destinatarie sono le imprese lombarde di medie e piccole dimensioni che operano da almeno due anni.
Due le tipologie di interventi che possono essere finanziati: da una parte, quelli che riguardano gli investimenti nell’industrializzazione di un progetto di ricerca e sviluppo finalizzato al miglioramento di un prodotto esistente o alla realizzazione di uno nuovo (entro 18 mesi dalla concessione del prestito); dall’altra i progetti che sono finalizzati all’innovazione di processo (già in essere o del tutto nuovo) attraverso l’introduzione di un metodo di produzione o di distribuzione nuovi che sono significativamente migliorativi grazie a nuove tecniche applicate, le attrezzature e/o l’utilizzo di software.
Due le modalità di aiuto che sono state previste: attraverso un finanziamento a medio-lungo termine fino al 100% dell’ammontare delle spese sostenute per il progetto ammesso (quota anticipata tra il 20% e il 70%), con un importo tra 300mila e 7 milioni di euro. La durata va da 3 a 7 anni, con un tasso di interesse pari alla media dei tassi applicati da Finlombarda o dalle banche convenzionate; ilo secondo: un contributo in conto interessi ­ concesso in base al regolamento de minimis o secondo il regolamento di esenzione  che abbatte il costo dei finanziamenti nella misura massima del 2,5 per cento. Il bando è attivo fino ad esaurimento dei fondi disponibili.
Per partecipare  è possibile consultare il sito www.ue.regione.lombardia.it.