Parabiago: via l’amianto dalla scuola di via Brescia con i contributi regionali

La Regione Lombardia ha finanziato 15 progetti di rimozione dell'amianto. Parabiago, unico comune in provincia di Milano, ha ottenuto il massimo del finanziamento.

Unico comune della provincia di Milano Parabiago ha ottenuto un finanziamento di 15mila euro per rimuovere l’amianti dai tetti della scuola di via Brescia. “L’intervento per la sistemazione dei tetti della scuola di via Brescia, è già stato programmato dalla nostra Amministrazione -spiega l’assessore ai lavori pubblici, Dario Quieti- Questi fondi, quindi, serviranno per ammortizzare i costi dell’intervento che complessivamente richiederà 250mila euro di spesa. I lavori inizieranno già dal prossimo luglio a lezioni terminate in modo da impattare il meno possibile con la presenza di scolari nell’edificio. Tengo a sottolineare che Parabiago è l’unico comune della provincia di Milano ad aver ottenuto finanziamenti da questo bando, indice di un saper amministrare il presente senza farci cogliere impreparati dalle opportunità dei finanziamenti pubblici.”

Per Regione Lombardia i beneficiari del bando sono i comuni lombardi che hanno già attivato una convenzione per la rimozione e lo smaltimento dell’amianto proveniente da utenze domestiche e le spese ammissibili riguardano la rimozione e lo smaltimento delle tipologie di rifiuti contenenti amianto. Vengono finanziati, infatti, interventi relativi a lavori di rimozione dei manufatti in cemento-amianto, compreso il successivo smaltimento anche previo trattamento in impianti autorizzati, effettuati nel rispetto della normativa ambientale, edilizia e di sicurezza nei luoghi di lavoro.

“Siamo riusciti a finanziare 15 Comuni in sette provincie della nostra regione – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile Claudia Terzi. – ammettendo al contributo, a fondo perduto, tutte le istanze pervenute da parte dei Comuni lombardi che hanno partecipato al bando e che vogliono mettere in sicurezza il loro territorio. Il nostro obiettivo e’ quello di rispondere ai bisogni dei lombardi e risolvere tutte quelle situazioni che sono a rischio. Stiamo gia’ studiando un ulteriore bando, finanziato con circa 140.000 euro, che estendera’ gli interventi anche alle Unioni di comuni e alle Comunita’ montane”

“Da parte dell’Amministrazione comunale c’è stata lungimiranza -dichiara il Sindaco Raffaele Cucchi- ma soprattutto la volontà di affrontare con determinazione la questione amianto per una salvaguardia della nostra salute, sia per quanto riguarda gli edifici pubblici, sia creando le condizioni per promuovere la rimozione dell’amianto anche da edifici privati. Ringrazio l’assessore Quieti che si è preso a cuore questa tematica e che, a partire dall’intervento di sistemazione del tetto dell’ufficio tecnico dello scorso anno, si è attivato verso i cittadini e soprattutto per l’intervento già programmato sulla scuola di Ravello.”