Lombardia, via libera agli animali da compagnia negli ospedali

Dal 2017 gli animali d'affezione potranno avere accesso a ospedali, case di cura e di riposo, a patto di seguire alcune regole di igiene e sicurezza. Il loro conforto aiuta nel processo di guarigione

Anche in Lombardia, come già in Emilia Romagna, gli animali da compagnia dal 2017 saranno i benvenuti negli ospedali, nelle case di cura e nelle case di riposo. Cani, gatti e conigli potranno accedere ai luoghi di cura per portare conforto ai loro padroni, a patto di seguire alcune regole di igene e sicurezza.

La giunta regionale lombarda ha approvato il regolamento che attua una legge regionale del 2009 sulla tutela degli animali d’affezione. Si riconosce così che gli animali d’affezione possono portare un contributo importante al processo di guarigione dei pazienti. Le bestiole dovranno comunque rispettare le condizioni di sicurezza stabilite dal regolamento sociosanitario regionale: quindi dovranno sempre essere accompagnate da maggiorenni, i cani dovranno essere vaccinati, muniti di museruola e condotti al guinzaglio; gatti e conigli dovranno essere sempre alloggiati negli appositi trasportini.
Chi non rispetterà le norme sarà passabile di multe che andranno dai 150 ai 900 euro.